Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie per i soci > Rilancio dell’attività sportiva di AC Sondrio e rispetto delle regole (...)

Rilancio dell’attività sportiva di AC Sondrio e rispetto delle regole sportive e della Federazione ACI da parte di tutti i licenziati

20.04.2021

Rilancio dell’attività sportiva di A.C. Sondrio e rispetto delle regole sportive e della Federazione ACI da parte di tutti i licenziati
 
 
Il Consiglio Direttivo dell’Automobile Club Sondrio, riunitosi in seduta straordinaria in data 19.4.2021, ha esaminato le motivazioni che hanno portato il Presidente Andrea Mariani ad esternare pubblicamente la volontà di interrompere il proprio ufficio di Presidenza, assunto all’indomani della scomparsa del compianto Presidente Prof. Giovanni Trinca Colonel.
 
Il Consiglio, dopo ampia ed approfondita discussione, ha fermamente respinto le dimissioni di Andrea Mariani, confermandone l’operato, sottolineando altresì l’attività posta in essere dal Presidente, volta, da un lato, a privilegiare sia le relazioni con gli omologhi enti lombardi, sia i rapporti con gli organismi centrali di Aci Italia, dall’altro a cercare di ricompattare le varie anime che compongono il variegato mondo dell’automobilismo sportivo locale.
Questo con una particolare visione prospettica al prossimo futuro, che vedrà la Provincia di Sondrio protagonista nella mobilità sostenibile in un’ottica olimpica.
 
Nella stessa riunione, il Consiglio Direttivo ha approvato un piano di rilancio dell’attività sportiva dell’Ente, ribadendo il pieno supporto a tutti i licenziati e soci di Aci Sondrio, come del resto già attuato in questi mesi con la presenza come Ufficio Sportivo in gennaio a Livigno in occasione del Campionato “The Ice Challenge 2021”, con l’organizzazione di 2 corsi di prima licenza per piloti di auto e kart nel mese di marzo con la presenza di circa 30 partecipanti e con la diffusione sul sito e sui canali social del comunicato stampa sulle affermazioni dei piloti valtellinesi al Rally di Sanremo, iniziativa che ha raggiunto oltre 5.600 contatti.
 
Il Consiglio ha altresì ribadito la inderogabile necessità del pieno rispetto delle regole sportive da parte di tutti i licenziati, nonché dell’osservanza degli obblighi imposti dall’appartenenza alla Federazione Aci Sport sia da parte dei piloti che degli ufficiali di gara, delle scuderie e degli organizzatori. Questo è un principio imprescindibile ed a garanzia per tutti. Chi non rispetta le regole in qualsiasi ambito sportivo verrà allontanato. 
Al riguardo, Aci Sondrio ha segnalato alle Autorità Sportive i tentativi di terzi di organizzare manifestazioni non autorizzate dalla Federazione. 
Proprio per la funzione di Aci Sondrio quale garante del rispetto delle regole e di promotore dell’attività sportiva nell’interesse dei soci e dei licenziati, l’Ente ha allestito una sessione di test/allenamenti per auto da rally per mercoledi 21 aprile, test organizzati secondo le procedure operative approvate da Aci Sport.
 
Aci Sondrio è un ente pubblico non economico che svolge la promozione dell’attività sportiva senza finalità di lucro, esclusivamente nell’interesse dei propri soci, dei propri licenziati e della collettività, come anche ampiamente dimostrato dalla devoluzione in beneficienza dei i proventi del 1° Valtellina EcoGREEN attraverso l’acquisto di generi alimentari in favore delle famiglie Valtellinesi in difficoltà a causa dell’emergenza pandemica.
Nell’ambito di tale attività di rilancio il Consiglio Direttivo ha deliberato il rinnovo della Commissione Sportiva, rimandandone la ricostituzione alla prossima riunione.

 

L’Ente prosegue le attività di organizzazione delle prossime gare del Campionato Italiano con auto ecologiche con il 2° VALTELLINA EcoGREEN, riservato alle vetture ecologiche, previste per il 26 e 27 giugno 2021 e il 1° TROFEO VALTELLINA CLASSIC riservato alle auto storiche previsto per il 31 luglio e 1 agosto 2021, eventi che coniugano l’aspetto sportivo e la promozione del territorio.